Skip to Content?

Noesis – Mantova

Mente • Corpo • Spirito

Ganesh Chaturthi 2014

29 Ago, 2014

Oggi è il Ganesh Chaturthi 2014 ed è celebatrato come la ricorrenza della nascita del dio Ganesha

L’amato dio elefante, popolarmente conosciuto come Ganesha, Ganesh o Ganapati, ha da sempre affascinato gli uomini di tutto il mondo e di tutte le epoche.

Signore Ganesh è adorato come il dio della saggezza, prosperità e buona fortuna. Si ritiene che Lord Ganesh è nato durante il  Shukla Paksha del mese Bhadrapada .

Signore Ganesha è una delle divinità più popolari della religione indù. Signore Ganesha è anche conosciuto come Ganapati e Vinayaka. Signore Ganesha è il figlio di Shiva e della Dea Parvati e il fratello del Signore Kartikeya.

Signore Ganesha è incarnazione di tre virtù cioè Buddhi, Siddhi e Riddhi conosciuti come la saggezza, la spiritualità e la prosperità, rispettivamente. Signore Ganesha è la personificazione di Buddhi stesso. Le altre due virtù sono personificate come Dee e considerate le consorti di Lord Ganesha. La maggior parte delle opere d’arte mostrano Ganesha affiancato da due coniugi che sono denominate come Riddhi e Siddhi. Si ritiene che Riddhi e Siddhi erano figlie di Brahma ed ha condotto la cerimonia di nozze del Signore Ganesha. Come da Shiva Purana, Lord Ganesha aveva due figli che sono stati nominati come Shubh e Labh. Shubh e Labh sono personificazione di buon auspicio e di profitto, rispettivamente. Shubh era figlio di Dea Riddhi e Labh era figlio di Dea Siddhi.

Signore Ganesha è rappresentato con il corpo umano con testa di elefante. Di solito è raffigurato con quattro mani e porta un cappio e pungolo in mano superiori. Una delle mani più basse di Lord Ganesha è mostrato in Abhay Mudra, mentre con l’altra mano più bassa tiene una ciotola piena di Modaks. Il servitore e veicolo del Signore Ganesha è un topolino.

In termini generali, Ganesha è una divinità molto amata ed invocata, poiché è il Signore del buon auspicio che dona prosperità e fortuna, il Distruttore degli ostacoli di ordine materiale o spirituale; per questa ragione se ne invoca la grazia prima di iniziare una qualunque attività, come ad esempio un viaggio, un esame, un colloquio di lavoro, un affare, una cerimonia, o un qualsiasi evento importante.

Sono moltissimi i miti che fanno riferimento a Ganesh e altrettanti sono i nomi con cui è invocato. Le rappresentazioni di Ganesha si basano su simbolismi religiosi antichi migliaia di anni. In India, le statue sono espressioni di significati simbolici, e quindi non sono mai state spacciate come repliche esatte di una figura vivente. Ganesha non è visto come un’entità fisica ma come un più elevato essere spirituale, e le murti, le rappresentazioni scultoree, hanno la funzione di simboleggiare la deità come figura ideale.

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *

© Associazione Noesis • Porto Mantovano, Mantova