YOGA GRAVIDANZA

YOGA GRAVIDANZA

GLI INCONTRI  SI SVOLGONO IL MARTEDI’ ORE 10.30 E/O IL GIOVEDI’ ORE 19:00

Sono aperte le iscrizioni al 3466315670 o via mail al noesismn@yahoo.it

Lo yoga è un’antica disciplina che porta benessere ed equilibrio nel corpo e nella mente e che aiuta in particolare ad affrontare qualunque momento di transizione della vita, come per esempio il periodo della gestazione, che porta nella donna notevoli cambiamenti sul piano fisico così come su quello emotivo.

Le tecniche yoga di respirazione, movimento e rilassamento aiutano ad instaurare nella futura mamma una forza tranquilla, una solidità ed un equilibrio che la porteranno al parto serena e coraggiosa, perchè in grado di trovare la propria energia e la propria forza dentro di sè.

Tra gli obiettivi dell’adattamento delle posture yoga alla gravidanza e delle tecniche di respiro utilizzate in questo corso vi è quello di preparare la muscolatura del pavimento pelvico attraverso una serie di pratiche di contrazione e rilassamento della muscolatura perineale e vaginale, che si dimostrano molto efficaci per rendere robusta ed elastica questa area così importante nel periodo espulsivo del parto, facilitando un rapido recupero di tono nel post parto. 
Gli esercizi di respirazione aiutano nella tonificazione dei muscoli del bacino, nella rigenerazione energetica della futura mamma.
Le posizioni classiche – asana – dello yoga (eventualmente adattate alla situazione) e le sequenze, prevedono semplici movimenti studiati per ridurre al minimo lo sforzo e la fatica, alleggerendo la tensione e regalando una piacevole sensazione di scioltezza.

A conclusione di ogni incontro vi è una fase dedicata al rilassamento profondo, che rende la donna in grado di liberarsi dalle tensioni quotidiane e insieme di saper riprodurre un rilassamento muscolare al bisogno. Questa possibilità diventa uno strumento efficace durante il travaglio, visto che la muscolatura uterina si compone di fibre lisce involontarie e che solo uno stato di allentamento di tensione  e, se possibile, di serenità, permette alle contrazioni una valida efficacia. Le diverse fasi della gravidanza vedono nascere esigenze del tutto diverse: 
al principio è fondamentale l’esigenza di “far spazio” al bambino anche e soprattutto su di un piano emotivo, così che sorge la necessità di movimenti lievi e che favoriscono l’allungamento della muscolatura ed in particolare diventano fondamentali le tecniche di respirazione e di rilassamento profondo per calmare le prime ansie e le prime paure, per infondere fiducia e coraggio e sviluppare la consapevolezza sui muscoli del bacino e della zona lombare sui quali si lavorerà in modo più deciso nei mesi successivi.

Con l’avanzare della gravidanza e quindi con la crescita del feto, l’aumento del volume e del peso della pancia portano problematiche fisiche sempre più diffuse; l’addome che cresce modifica inevitabilmente la curvatura della schiena, il peso del feto sugli organi interni causa rallentamenti nel flusso circolatorio sanguigno e linfatico, con problemi di gonfiore agli arti inferiori e di rallentamento della funzionalità digestiva con conseguente sensazione di pesantezza.
 Lo yoga è un validissimo aiuto anche in questo periodo, aiuta la futura mamma a mantenere una corretta postura, le insegna a guadagnare un solido appoggio sulle gambe e “massaggia” gli organi interni accelerandone il funzionamento.
 In questa fase le asana, le posizioni dello yoga, acquistano maggiore importanza, contribuendo altresì allo sviluppo, elasticità ed irrobustimento della muscolatura di schiena e gambe. Infine la pratica dello yoga costante e continuata durante tutto il periodo della gestazione aiuta la donna a mantenersi in sintonia con il proprio corpo, ad osservare la propria mente e a dedicarsi all’ascolto e alla comunicazione con il suo bambino.

Si consiglia abbigliamento comodo

Tappetini, coperte e cuscini forniti dall’associazione

 

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *