ATTIVITA’ POSTURALE educare il nostro corpo

ATTIVITA’ POSTURALE

educare il nostro corpo

 Attività posturale educare il nostro corpo .

SONO APERTE LE ISCRIZIONI

PER CHI DESIDERA PARTECIPARE ALLA LEZIONE DEVE CONFERMARE LA PRESENZA AL 3466315670

La postura è l’espressione somatica dell’atteggiamento relazionale dello psicosoma umano con la propria interiorità e l’ambiente che lo circonda”  Charles Bell

L’ attività posturale è un insieme di esercizi volti a ristabilire l’equilibrio muscolo scheletrico: in particolar modo, si tratta di una serir di movimenti,basati sul miglioramento della postura e sulla capacità di controllo del corpo, capaci di agire su zone del corpo rigide o affete da dolori. La ginnastica sere come tecnica riabilitativa quando si evidenziano determinati problemi alla colonna vertebrale e alla postura, ma anche come tecnica di prevezione

L’attività posturale che vi proponiamo vi aiuterà a prendere consapevolezza del vostro corpo quindi della vostra postura. Utilizzando esercizi adeguati possiamo recuperare movimenti, muscoli, respiro

Nell’ambiente oggi utilizzato nei paesi sviluppati, il terreno, ossia la superficie sulla quale si sviluppa l’antigravitarietà posturale, è piano. La postura è inquinata dal terreno piano e per conseguenza si rendono necessarie interfacce uomo/ambiente che consentano il riposizionamento spaziale corporeo con le caratteristiche di correttezza antigravitaria.

Importanti sono i concetti di spazialità, antigravità ed equilibrio che derivano da questa definizione.

Il concetto di spazialità è immediatamente successivo a quello di postura; infatti la postura altro non è che il rapporto del corpo nei tre assi dello spazio.

Per quanto riguarda l’equilibrio esso va definito come il miglior rapporto tra il soggetto e l’ambiente circostante; ne deriva che il corpo, sia in statica che in dinamica, assume un equilibrio ottimale a seconda degli stimoli ambientali che riceve e del programma motorio che adotta.

La postura di un individuo è frutto del vissuto della , persona stessa nell’ambiente in cui vive, determinato anche da stress, traumi fisici ed emotivi, posture professionali scorrette ripetute e mantenute nel tempo, respirazione scorretta, squilibri biochimici derivati da una scorretta alimentazione, ecc..

Da quanto detto si evince che la postura dell’uomo è in costante e progressiva modificazione.

I fattori precedentemente elencati incidono a livello muscolare determinando un aumento dello stato di contrazione che si aggiunge al tono basale preesistente.

Questo permanente stato di eccitazione con il passare del tempo crea stati di accorciamento muscolare permanente, tecnicamente definiti retrazione muscolare.

La retrazione muscolare è reversibile solo attraverso tecniche di fibrolisi del tessuto connettivale che avvolge i muscoli e con applicazioni di stretching globale attivo.

Gli effetti di una postura inquinata e quindi della retrazione muscolare si manifestano a livello articolare sotto forma di compressione, rotazione assiale e traslazione, determinando modificazioni della struttura scheletrica( SCOLIOSI, IPERLORDOSI, IPERCIFOSI, VALGISMO E VARISMO DELLE GINOCCHIA, ECC..) e possono evolvere in disordini posturali importanti fino a vere e proprie patologie.

Conduce Manuela Dal Bosco

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *